Archivi categoria: Primi piatti

Riso all’ananas all’orientale

Standard

 

SAM_1776

Da provare!! Faccio questo piatto spesso e in alcune diverse varianti, ma la costante è la “farinata di ceci strapazzata” che dà un gusto unico a questo tipo di pietanza.

Questa versione è fresca e saporita, l’ideale per la primavera!

Allora per 4 persone metterei:

  • 280-300 gr di riso basmati
  • 250 gr di piselli
  • farina di ceci
  • 6-8 fette di ananas in scatola
  • mezza cipolla

Preparate innanzitutto la pastella di ceci, io procedo a occhio, tanto se viene un po’ più liquida o più densa cambia poco, dato che in ogni caso si dovrà rapprendere in padella! Insaporitela con un po’ di sale. Se rimane qualche grumo mettetela per qualccinhe minuto in frigorifero e poi datele un altro giro di frusta, sarà perfetta. Quanta ne dovete fare? Circa un paio di bicchieri.

Nel frattempo soffriggete la cipolla tritata aggiungendo anche un po’ d’acqua in modo da evitare sbruciacchiamenti , unite i piselli e cuoceteli aggiungendo ancora un po’ d’acqua e il sale. Io uso quelli surgelati e ci vogliono pochi minuti.

In un’altra padella mettete olio, fatelo scaldare e buttate dentro la pastella di ceci, rimestando con una paletta continuamente in modo da dargli un aspetto tipo uovo strapazzato. Io la lascio andare un bel po’ perché mi piace bella croccantina! Cuocete in riso in acqua salata e scolatelo bene. Ora buttate tutti gli ingredienti in un’unica padella e fate saltare qualche minuto tutto insieme. 

Se vi piace potete condirlo ulteriormente con della salsa agrodolce, ma è gustosissimo anche così.

Più difficile a dirsi che a farsi! Buon appetito!!

Annunci

Pesto di melanzane

Standard

SAM_2459

 

Delicato, di stagione, ottimo! Il pesto di melanzane è perfetto sulla pasta, ma anche sui crostoni di pane come antipasto! Ed è davvero semplice da preparare.

Pranzetto col maritino o con un’amica? Ecco le dosi per due persone:

  • Una melanzana mediavegan-logo-1
  • 5 foglie di basilico
  • una manciata di pinoli o mandorle tritati
  • uno spicchio d’aglio o un mezzo cucchiaino di aglio in polvere
  • un filo d’olio evo
  • due cucchiai di veg formaggio

Tagliate le melanzane a tocchetti e fatele cuocere in acqua leggermente salata finché diventano morbidissime. Quando sono pronte scolatele e buttatele nel mixer insieme agli altri ingredienti. Fermatevi quando avrete ottenuto una consistenza cremosa ma ancora un po’ grumosa. Pronto per condire la vostra pasta!

P.s. Scusate la brevità ma oggi son proprio di corsaaaaa!!!!!!!!!!

 

Spaghetti di zucchine in salsa di avocado

Standard

SAM_2456

Un classico della cucina crudista. Era da molto tempo che volevo provarli ma non sapevo come realizzare gli spaghetti. Poi ieri sera ho trovato il mitico attrezzo.

Ieri sera sono stata ad Omegna a vedere i fuochi d’artificio.

Tra l’altro vorrei consigliarFuochi-01e a tutti di andare a vederli il prossimo anno. Non solo sono stati davvero belli ma il lago d’Orta è davvero una cornice strepitosa per uno spettacolo del genere. Io non ci ero mai stata e sono rimasta a bocca aperta.

Ebbene, oltre a tutto questo, nelle vie del paese era presente un ricco mercatino, quasi una fiera. Ed è stato tra quelle bancarelle che ho comperato un attrezzino favoloso che sbuccia, affetta e taglia a fili sottili alla perfezione.

Detto fatto, oggi prendo la mia bella zucchinetta e…magia!! Ecco comparire nel mio piatto dei bellissimi spaghetti di zucchina, freschi freschi!

So che esistono anche delle macchine per tagliare le verdure a spirale con cui vengono anche più carine, ma anche questo piccolo attrezzo si è rivelato perfetto allo scopo.

SAM_2454

Una volta tagliati i vostri spaghetti, per completare la ricetta li potrete condire in molti modi. Io ho scelto la salsa all’avocado, che si prepara più o meno come una guacamole.

Per due persone:

  • Un avocado maturo
  • succo di un lime
  • 4 pomodorini
  • olio di mais o di altri semi

Tagliate a tocchetti la polpa dell’avocado e conditela con un filo d’olio, il succo del lime e il sale e poi schiacciate tutto con la forchetta oppure frullate. Tagliate i pomodorini, ai quali avrete tolto i semi, a tocchetti minuscoli, e uniteli alla crema di avocado. Condite i vostri “spaghetti” e gustate subito!

 

 

Veg-pesto

Standard

SAM_1923

Questa estate, almeno qui al nord, si sta decisamente facendo desiderare, ma scommetto che molti di voi avranno comunque piantato un bel vaso di basilico o, i più fortunati, un pezzetto di orto.
E allora lanciamoci nella produzione di un buonissimo veg-pesto! Però devo avvisarvi: non ho pesato gli ingredienti ahimè..sono andata ad occhio, ma vedrete che è facilissimo. Servono:

  • Basilico (abbondate, rende pochissimo una volta tritato)
  • veg-formaggio
  • mandorle o pinoli
  • olio evo
  • sale
  • aglio in polvere o fresco e sminuzzato

Dopo aver tritato i pinoli o le mandorle buttate tutto nel mixer e fate sminuzzare come si deve e amalgamare gli ingredienti. Pronto per condire un bel piatto di pasta!

Orzotto ai funghi porcini

Standard

SAM_1711

Adesso che siamo in autunno inoltrato, quasi inverno per la verità, questa ricetta è decisamente appropriata. Tra l’altro l’ho inserita nella top ten dei miei piatti preferiti!
L’orzotto ai porcini è un tripudio di gusto, e la consistenza dell’orzo è davvero fantastica. Se poi ci mettete che è davvero facilissimo da preparare beh, direi che..ci piace!
Ricetta per due persone:veganok

  • 150 gr di orzo
  • porcini..ehm…sono andata a occhio, scusate!
  • brodo vegetale
  • aglio in polvere
  • cipolla
  • olio evo
  • vino bianco
  • prezzemolo

funghiSi procede proprio come per un risotto:
Mettete a soffriggere la cipolla e poi versate l’orzo, che avrete prima risciaquato in acqua fredda, e lasciatelo tostare un momento. Sfumate col vino bianco e poi iniziate ad aggiungere il brodo un mestolo alla volta man mano che si ritira. Quando saranno passati 10-15 minuti, unite i funghi, che avrete cucinato in una padella capiente con olio e un pizzico di aglio in polvere. Terminate la cottura per altri 10-15 minuti e l’orzotto è pronto! Spolverizzate con prezzemolo tritato.

Risotto al Topinambur

Standard

Il Topinambur non è molto conosciuto ma ha un sapore davvero ottimo,

Il Topinambur non è molto conosciuto ma ha un sapore davvero ottimo, simile al carciofo. E’ ricco di sali minerali e vitamine e abbassa i livelli di glicemia nel sangue. E’ quindi indicato per i diabetici.

Ma veniamo alla ricetta. Vi consiglio davvero di provarla, soprattutto se amate il gusto dei carciofi.

Per due persone:

  • 160-180 gr di riso per risottiveganok
  • 150 gr di topinambur
  • olio di mais
  • brodo di miso (o vegetale)
  • mezza cipolla
  • limone

Preparate il topinambur raschiando la superficie e poi affettatelo fine con la mandolina. Immergetelo in acqua e limone per non farlo annerire.

Preparate il brodo sciogliendo in acqua bollente un cucchiaino di miso di riso, oppure preparate un brodo vegetale. Il miso però dà un gusto davvero speciale a questo risotto!

Il Topinambur non è molto conosciuto ma ha un sapore davvero ottimo,In una pentola fare imbiondire la cipolla tritata in olio di semi (ha un gusto più delicato per questa ricetta) e poi versatevi il topinambur con un po’ di brodo.

Lasciate cuocere per 10 minuti e poi unite il riso.

Aggiungete il brodo a mestoli un po’ alla volta fino a cottura completa.

Impiattate e gustate!!!

Pasta alle zucchine zenzero e limone

Standard

Questa ricetta è mitica: semplice semplice, leggera e profumatissima

Questa ricetta è mitica: semplice semplice, leggera e profumatissima! Approfittiamo delle zucchine dell’orto, se ne abbiamo uno, e mettiamoci ai fornelli! Questo è il piatto perfetto di fine estate: la freschezza delle zucchine e del limone con il piccantino dello zenzero.

Ingredienti per 2 persone:veganok

  • 160 gr di pasta (io ho usato penne integrali)
  • Una o due zucchine a seconda delle dimensioni
  • Un piccolo scalogno
  • Radice fresca di zenzero
  • La scorza grattugiata di un bel limone bio

Mettete a bollire l’acqua per la pasta e nel frattempo preparate il condimento: tagliate a dadini le zucchine e tritate lo scalogno. Mettete tutto in una padella saltapasta con un filo d’olio e un pochino di acqua e mettete a cuocere. Non troppo, fate in modo che le zucchine non diventino mollicce.

Prendete la radice di zenzero e tagliatene 4-5 fettine sottili, un paio di millimetri, e poi tritatele. Buttate il trito di zenzero in padella e fate insaporire per 5 minuti. Infine spegnete il fuoco e unite la buccia di limone grattugiata. E’ importante che sia bio, così non grattugerete pesticidi nel vostro piatto!

Cotta la pasta, unitela  alle zucchine e fate saltare il tutto sul fuoco per un minutino per amalgamare il tutto e servite bello caldo. Sprigionerà un profumino meraviglioso!