Archivi categoria: salse, creme e sughi

Pesto di melanzane

Standard

SAM_2459

 

Delicato, di stagione, ottimo! Il pesto di melanzane è perfetto sulla pasta, ma anche sui crostoni di pane come antipasto! Ed è davvero semplice da preparare.

Pranzetto col maritino o con un’amica? Ecco le dosi per due persone:

  • Una melanzana mediavegan-logo-1
  • 5 foglie di basilico
  • una manciata di pinoli o mandorle tritati
  • uno spicchio d’aglio o un mezzo cucchiaino di aglio in polvere
  • un filo d’olio evo
  • due cucchiai di veg formaggio

Tagliate le melanzane a tocchetti e fatele cuocere in acqua leggermente salata finché diventano morbidissime. Quando sono pronte scolatele e buttatele nel mixer insieme agli altri ingredienti. Fermatevi quando avrete ottenuto una consistenza cremosa ma ancora un po’ grumosa. Pronto per condire la vostra pasta!

P.s. Scusate la brevità ma oggi son proprio di corsaaaaa!!!!!!!!!!

 

Baba Ganoush

Standard

babaganoush

Non il solito piatto di melanzane! Il Baba Ganoush è, come suggerisce il nome, una salsa dalle origini mediorientali. Facile intuirlo anche per la presenza della tahina, la crema di sesamo. Questo ingrediente è presente anche nell’ hummus di ceci, altra deliziosa crema dalle medesime origini, ed in effetti non si differenziano poi molto queste due ricette.

Il Baba Ganoush è facilissimo da preparare ed è perfetto da offrire come antipasto con qualcosa di croccante, tipo dei crackers, o con del pane. Mi azzardo perfino a proporla come ripieno per una bella veg-piadina!

Io poi beh, oggi son tornata affamata dal lavoro e ci ho fatto merenda! 😀 Unico difetto? Era troppo poco!! Infatti la melanzana che avevo in casa  era piccola e piena di semi e sono riuscita a ricavare solo 100 grammi di polpa e così l’ho spazzolato via tra ieri sera e oggi pomeriggio.

Quindi vi dovrò dare la ricetta a partire da questa miserrima dose. Tenete presente che con tale quantità ci accontentate due persone.

Ecco la ricettina:

  • 100 gr di polpa di melanzana
  • 1 cucchiaio di tahina
  • il succo di mezzo limone piccolo
  • uno spicchietto d’aglio
  • sale e pepe
  • un filo di olio evo

 

Per ottenere 100 grammi di polpa ho cotto una melanzana piccola nel forno caldo per circa un’ora e un quarto. A fine cottura si presentava rugosa e molle al tatto. A questo punto l’ho fatta raffreddare e poi ho inciso la pelle e scavato la polpa, eliminando la pelle e la parte acquosa dei semi. Successivamente si può schiacciarla bene con la forchetta oppure tritarla finemente con il coltello; in entrambi i casi otterremo una crema morbida ma disomogenea.  Ora non resta che unire gli altri ingredienti e mescolare bene e il gioco è fatto!

Gnam gnam…slurposa!!

 

 

 

 

 

Veg-pesto

Standard

SAM_1923

Questa estate, almeno qui al nord, si sta decisamente facendo desiderare, ma scommetto che molti di voi avranno comunque piantato un bel vaso di basilico o, i più fortunati, un pezzetto di orto.
E allora lanciamoci nella produzione di un buonissimo veg-pesto! Però devo avvisarvi: non ho pesato gli ingredienti ahimè..sono andata ad occhio, ma vedrete che è facilissimo. Servono:

  • Basilico (abbondate, rende pochissimo una volta tritato)
  • veg-formaggio
  • mandorle o pinoli
  • olio evo
  • sale
  • aglio in polvere o fresco e sminuzzato

Dopo aver tritato i pinoli o le mandorle buttate tutto nel mixer e fate sminuzzare come si deve e amalgamare gli ingredienti. Pronto per condire un bel piatto di pasta!

Pasta con melanzane e pomodorini

Standard

Chi ha la fortuna di avere un orticello tutto suo lo sa: la verdura colta al momento non solo è buonissima

Chi ha la fortuna di avere un orticello tutto suo lo sa: la verdura colta al momento non solo è buonissima ma mantiene intatte tutte le sue caratteristiche nutritive. Io ho la fortuna non di avere l’orto, ma di avere una padrona di casa che ce l’ha e che è moooolto generosa.

Ed ecco che l’altra mattina mi capita in mano una bellissima melanzana appena raccolta..

Senza perder un minuto l’ho tagliata a cubetti e messa in padella per creare questo facilissimo primo piatto decisamente estivo!veganok

Ecco la ricetta:

Ingredienti per 2 persone

  • 160-180 gr di pasta integrale, anche di più se avete fame 😀
  • Una piccola melanzana
  • Una decina di pomodorini
  • Mezza cipollina
  • Olio evo
  • Basilico

Chi ha la fortuna di avere un orticello tutto suo lo sa: la verdura colta al momento non solo è buonissimaMettete in una padella fonda la cipolla tritata e la melanzana con un filo di olio evo e un ditino d’acqua salata, fate cuocere per una decina di minuti coperto, dopodiché scoprite e fate asciugare l’evenutale acqua rimasta. Una volta assorbita tutta l’acqua aggiungete i pomodorini tagliati a pezzi e fate saltare per ancora qualche minuto. Scolate la pasta che nel frattempo avrete messo a cuocere e fate saltare tutto insieme nella padella aggiungendo il basilico tritato e aggiustando eventualmente di sale.

Buon appetito!

 

 

Pasta integrale con pesto di asparagi

Standard

Si si si… è ufficiale: adoro la stagione degli asparagi.

Si si si… è ufficiale: adoro la stagione degli asparagi. Buonissimi, ricchissimi di sostanze benefiche come le vitamine A, C ed E, l’acido folico e sali minerali tra cui il potassio.

Ebbene, io questi favolosi ortaggi me li pappo in tutte le salse, anche perché si prestano a molte ricette. Ieri non mi andava di preparare il risotto, volevo fare qualcosa di diverso. E così con i miei asparagi sbollentati ho creato il pesto di asparagi, con il quale ho condito la pasta integrale. Davvero delicato ma super gustoso!

Come si fa?veganok

Prendete, per ogni persona:

  • 80 gr di pasta integrale
  • 100 gr di asparagi
  • Un cucchiaio d’olio di semi
  • Un cucchiaio di mandorle tritate
  • Un cucchiaino di veg-formaggio
  • Sale

 

E’ facilissimo.

Cuocete gli asparagi in acqua salata (che poi userete per cuocere la pasta!) e poi metteteli nel mixer con l’olio e il sale, fino ad ottenere una cremina densa. Unite le mandorle tritate e il veg-formaggio ed il gioco è fatto. Ecco pronto il vostro pesto di asparagi, da versare sulla pasta al dente!

Crema di fagioli azuki

Standard

SAM_1947

Voglio condividere con voi una ricettina deliziosa e facilissima che ho fatto stasera del tutto inaspettatamente.

Ieri avevo messo a mollo dei fagioli azuki rossi con l’intento di farmi una bella minestra, vista l’inquietante temperatura esterna di questo 16 Maggio: 10 gradi, con nube di vapore che esce dalla bocca ad ogni espirazione.

Quindi come di consueto prendo i fagioli e li inizio a cuocere per farne una minestra, quando ad un tratto mi vien voglia di consistenza cremosa. Così mi è uscita questa crema di fagioli azuki che è una cosa divina e versatile. Io questa sera ci ho condito la pasta integrale ma la vedo ancora meglio su di un bel crostone di pane. 

Gli azuki rossi, originari dei paesi orientali, in particolare del Giappone, sono dei fagioli davvero straordinari. Innanzitutto, come tutti i legumi, sono importantissimi in una dieta vegana o vegetariana, in quanto fonti importanti di proteine, minerali e fibre. Gli azuki rossi inoltre hanno anche proprietà disintossicanti e diuretiche, contengono molte vitamine del gruppo B e sono ricchi di ferro,  zinco, potassio e magnesio.  

Ecco la ricetta.

Per ogni persona servono:SAM_1950

  • 70 grammi di azuki rossi
  • Olio evo q.b.
  • Sale
  • Un pizzico di aglio in polvere
  • Un cucchiaino di alloro secco tritato
  • Un pezzetto di alga kombu
  • Paprika per guarnire

I fagioli vanno messi in ammollo diverse ore prima, meglio se il giorno prima. Quindi circa 12 ore, cambiando l’acqua. Li ho messi in una pentola con abbondante acqua in cui ho messo l’aglio, l’alloro e l’alga e li ho fatti cuocere per un’oretta. Poi li ho scolati e messi nel robot con un filo d’olio evo e un cucchiaio d’acqua di cottura. Ho frullato il tutto e aggiustato di sale. Ho assaggiato e…non credevo alle mie papille gustative. Una bomba!!

Provatela ne vale davvero la pena!

Salsa Guacamole

Standard

Da quando sono mamma

Da quando sono mamma la mia vita mondana si è decisamente ridimensionata. Non che prima fossi una fissata dell’aperitivo in verità, però sgranocchiare qualcosa mentre preparo la cena mi gusta assai ed ecco che, vista la mia passione sfrenata per l’avocado, mi sono messa in testa di preparare una fresca guacamole da accompagnare alle tortillas.

La guacamole, per chi ancora non la conoscesse, è una freschissima e gustosa salsa originaria del Messico, i cui ingredienti base sono l’avocado e il succo di lime, che non solo conferisce un sapore delizioso ma evita che l’avocado, ossidandosi, cambi colore.

La ricetta originale è soggetta a molte varianti, tutte buonissime.

Io la preparo così:

Per 4 persone servono:Da quando sono mamma

  • 2 avocados
  • Mezza cipolla piccola
  • 1 lime
  • 1 pomodoro
  • 2 cucchiai di olio
  • ½ cucchiaino di cumino in polvere
  • ½ cucchiaino di aglio in polvere
  • Sale
  • Pepe

 

Sbucciveganokate e denocciolate gli avocados e tenete mezzo frutto da parte. Gli altri schiacciateli bene con la forchetta fino ad ottenere una crema. Irroratela con il succo del lime e unite anche la scorza grattugiata, l’olio e le spezie. Tagliate a dadini piccoli il pomodoro privato dei semi e il restante avocado, tritate la cipolla e mescolate tutto con cura alla crema di avocado. Lasciatela riposare in frigo per una mezz’oretta e dopo un’ulteriore rimescolata potrete servirla.